Seguici su Facebook

Più Venduti
25,00€
Basato su 4 Recensioni.
25,00€
Basato su 6 Recensioni.
25,00€
Basato su 0 Recensioni.
25,00€
Basato su 0 Recensioni.
25,00€
Basato su 0 Recensioni.
Prodotti in evidenza
100,00€
Basato su 0 Recensioni.
100,00€
Basato su 1 Recensioni.

OLIO DI NEEM

28,00€
Codice Prodotto: OLI
Disponibilità: Disponibile

OLIO DI NEEM DA 200ML

Proprietà e benefici dell'olio di neem
L'olio di neem, abbiamo visto, è caratterizzato da proprietà antivirali, antibatteriche, antiparassitarie, antisettiche e antifungine, che rendono il suo utilizzo adatto non soltanto per la cura della nostra salute e della bellezza, ma anche per la salvaguardia di piante ed animali dagli attacchi da parte dei parassiti.
L'olio di neem, infatti, contiene principi attivi in grado di contrastare virus, batteri, funghi, oltre a svolgere un'azione idratante, rigenerante e ristrutturante per i tessuti e quindi è efficace, ad esempio, sulle più comuni affezioni dermatologiche.
Può essere presente all'interno di preparazioni erboristiche e di cosmetici naturali come dentifrici, saponi, creme per la pelle e prodotti per la cute.
L'odore dell'olio di neem puro può essere piuttosto pungente e risultare poco gradito e nei casi in cui sia strettamente necessario tale problema può essere risolto addizionandolo con degli oli essenziali che, oltre a profumare, presentano proprietà adatte al disturbo che si desidera curare o prevenire.
Azione eudermica: il suo contenuto di vitamina E e di acidi grassi essenziali lo rendono adatto alla preparazione di creme per il viso e per il corpo dal potere antiossidante e antietà.
Azione antinfiammatoria: dovuta alla presenza di agenti inibitori delle prostaglandine, l'olio di neem risolve molte affezioni gengivali e per la piorrea. Grazie a limonoidi e catechine, potenti inibitori dei mediatori dell'infiammazione acuta, il neem trova impiego nel trattamento dei dolori da strappi muscolari, artriti, reumatismi. 
Azione cicatrizzante: viene comunemente usato per la psoriasi e gli eczemi, in quanto idrata e protegge la pelle da un lato; mentre dall'altro sfiamma e cicatrizza l'irritazione, la desquamazione, e le lesioni che questi disturbi provocano. Per questa ragione è impiegato in caso di ustioni estese, ferite infette e per stimolare la cicatrizzazione e la ricostruzione dei tessuti.
Azione antibatterica e antivirale: fra i ceppi batterici contrastati dall'olio di neem vi sono la salmonella tifi e lo stafilococco aureo. In particolare, quest'ultimo è responsabile delle tipiche manifestazioni dell'acne, caratterizzate da ascessi e comedoni dolenti. Lo stafilococco aureo inoltre contamina molti cibi e dà infezioni secondarie quali peritoniti, cistiti, meningiti. Molti suoi ceppi sono resistenti alla penicillina e altri antibiotici specializzati. Anticamente, rametti di neem venivano masticati (come facciamo noi oggi con la gomma da masticare) ogni giorno da milioni di indiani: oggi è usato in paste dentifricie che contrastano la formazione della placca e sbiancano notevolmente i denti, o anche sotto forma di tintura madre dalle proprietà antisettiche. Il neem ha dato i migliori risultati contro l'Herpes Virus (labiale e corporeo).
Azione antifungina: efficace contro 14 tipi di funghi della pelle, l'olio di neem, tra gli altri, inibisce il Trichosporon (infezioni al tratto gastro-intestinale) e il Geotrichum (infezioni ai bronchi, polmoni e membrane del muco). Si è constatata la maggior efficacia e sicurezza (nessun effetto collaterale) di impiego contro Candida Albicans, infezioni causate da Trichophyton (a capelli, pelle/unghie, piede d'atleta), Tigna (causato da Epidermophyton).
Azione insettifuga: l'olio di neem rappresenta uno dei rimedi naturali contro le punture d'insetti soprattutto per contrastare le zanzare, in special modo durante il periodo estivo. Contro i parassiti del cuoio capelluto (come i pidocchi) e gli acari della scabbia. Anche per gli animali è un efficace anti-pulci e un antiparassitario del tutto ecologico per le piante, tanto da essere utilizzato nella nella lotta biologica contro moltissimi parassiti in agricoltura, perché è un pesticida naturale.

L'olio di neem tra i rimedi contro le pulci del cane: scopri gli altri
Descrizione pianta
L'Azadirachta Indica cresce nelle zone tropicali e sub-tropicali di Asia, Africa, America (Centro e Sud), Medio Oriente, Australia e Oceania. una "sempre verde" che può crescere fino a 25 metri, vivere fino a 300 anni, e produce piccoli frutti giallastri contenenti uno o più semi in un nocciolo duro, da cui viene estratto l'olio di neem.

Le proprietà riconosciute del Neem sono molteplici e farne un elenco completo è difficile. Tra quelle più accertate e riconosciute troviamo proprietà:

  • antivirali,
  • antibatteriche,
  • antiparassitarie,
  • antimicotiche,
  • antifungine e
  • antiossidanti.

Utilizzato come trattamento dei disturbi della pelle si rivela un potente antisettico e astringente, oltre ad avere proprietà:

  • lenitive,
  • analgesiche,
  • antinfiammatorie,
  • idratanti e
  • cicatrizzanti

Che cosa rende l’olio di Neem cosi funzionale ed efficace? Il contenuto elevato di vitamina E (tocoferolo), un nutriente e vitaminico essenziale e vitale per l’uomo, e l’alta concentrazione di acidi grassi essenziali (in particolare l’acido oleico e l’acido stearico). Inoltre il Neem è naturalmente carico di Omega 6.

Benefici del neem per pelle e capelli

Gli effetti benefici dell’uso regolare e costante dell’olio di Neem si riscontrano su pelle e capelli più sani e dall’aspetto migliore.

Usato per la pelle, il Neem aiuta a prevenire, alleviare o combattere:

  • herpes,
  • psoriasi,
  • acne,
  • cicatrici,
  • lievi ustioni,
  • gengivite,
  • eczemi,
  • scabbia,
  • macchie della pelle,
  • emorroidi,
  • smagliature,
  • orticaria e
  • infezioni varie.

Ottimo anche utilizzato su capelli e unghie per avere capelli più lucidi e puliti e come repellente per i pidocchi. Per quanto riguarda le unghie l’olio puro di Neem contribuisce a proteggere le unghie da funghi e micosi, rendendole sane e luminose.

L’olio di Neem è amico della pelle e svariati sono i modi per curare le imperfezioni e mantenere la pelle giovane e sana. Un uso regolare e costante garantisce i risultati migliori. Vediamo gli usi principali dell’olio puro su corpo, viso, capelli e unghie. Adatto ad ogni tipo di pelle e capelli può essere utile per:

  • proteggere la pelle e combattere l’invecchiamento cutaneo: grazie alla vitamina E e agli acidi grassi contenuti, l’olio di Neem è utile per pulire la pelle, ridurre le imperfezioni e ritardare la comparsa di rughe. E’ ottimo anche per alleviare le irritazioni post depilazione e rasatura;
  • rendere i capelli folti e lucidi: poche gocce di olio di Neem puro aggiunte allo shampoo, o uno shampoo al Neem, sono ottimi per combattere pidocchi, forfora e arrossamenti cutanei e donano inoltre lucentezza e splendore ai capelli; il Neem favorisce anche la crescita dei capelli e la loro idratazione;
  • mantenere denti e gengive sani: in commercio si trovano dentifrici e collutori a base di Neem, ottimi per mantenere denti, gengive e bocca sani ed eliminare tutti i batteri;
  • preparare farmaci e prevenire diversi disturbi: soprattutto nella medicina ayurvedica e in erboristeria il Neem viene usato come base per diversi farmaci e preparati con lo scopo di ridurre i fastidi provocati da diabete, artrite, malattie del sangue e problemi digestivi;
  • curare le ferite minori: l’olio di Neem puro può essere utile per trattare piccoli tagli e ferite. Basta mescolare l’olio di Neem puro alla vaselina in proporzione 1:5 e applicare il composto ottenuto localmente;
  • tenere lontani gli insetti e le zanzare: grazie ad una sostanza contenuta nei semi e nelle foglie, l’azadiractina, il Neem è ampiamente utilizzato in agricoltura e giardinaggio per allontanare gli insetti dalle piante, senza risultare però pericoloso né per gli animali né per l’ambiente. Ottimo anche in casa per tenere lontane le zanzare.
Modi d’Uso in cosmetica

Molti sono i metodi d’utilizzo del Neem. In generale però ne bastano poche gocce, sia che si tratti dell’olio vegetale che della tintura madre, o pochi grammi se si utilizza la polvere.

Si possono preparare impacchi ma può essere applicato tramite massaggi e trattamenti locali, aiutando ad alleviare irritazioni e fastidi.

Poche gocce di olio di Neem possono essere miscelate al normale shampoo, gel o crema per aumentare i benefici del prodotto.

Si può usare l’olio puro anche per rilassanti massaggi, al posto della crema viso, miscelato ad un altro olio come olio per la pelle da massaggiare dopo la doccia. Anche per i capelli poche gocce da applicare sulle lunghezze e sulle punte dopo lo shampoo sono sufficienti; altrimenti si può aggiungere l’olio al solito impacco pre-shampoo per ottenere capelli davvero puliti e luminosi.

La polvere può essere utile per preparare maschere e impacchi per pelle e capelli: pochi grammi da miscelare ad altre polveri o erbe (argilla o hennè) bastano a trarre vantaggio dalle sue proprietà. Una quantità maggiore potrebbe risultare troppo forte e provocare fastidio (per esempio bruciore agli occhi).

Controindicazioni

Essendo un prodotto assolutamente naturale e privo di gravi effetti collaterali, il Neem è adatto ad un uso frequente. Le uniche due cose a cui fare attenzione: non deve essere ingerito (il Neem è infatti inefficace per uso interno) e se esposto al sole, non provoca irritazioni ma perde molte delle sue proprietà. Non va infatti conservato alla luce diretta del sole perché molte delle sue proprietà potrebbero essere annullate. L’olio di Neem puro è un prodotto completamente naturale e atossico che non causa rischi di reazioni allergiche, sensibilizzazione e tossicità. L’uso in gravidanza è però altamente sconsigliato (il Neem ha discrete proprietà anticoncezionali).

 

Animali e trattamenti al neem

Per l’uso veterinario il Neem si impiega in mangimi e fitofarmaci, ma soprattutto come antiparassitario non solo per cani e gatti ma anche per cavalli, volatili quali polli e oche, e animali da fattori come vacche e maiali.

Proprietà benefiche per gli animali

Per la cura degli animali, in particolare di cani e gatti domestici, viene utilizzato in vari modi e per diversi problemi: l’olio di Neem è soprattutto consigliato come antiparassitario e per i benefici che come tale apporta. Il Neem si rivela particolarmente utile per mantenere il pelo dell’animale lucido e sano, ma anche per cicatrizzare i morsi e i graffi di insetti o altri animali che potrebbero causare leishmaniosi. Lenitivo e rigenerante, l’olio di Neem è conosciuto e amato soprattutto in quanto potente insetticida naturale. Il Neem ha il potere di allontanare insetti e parassiti ed è efficace contro il proliferarsi di funghi e batteri. Permette agli animali di liberarsi velocemente dai parassiti, inibendone la riproduzione.

Grazie alle sue proprietà, infatti, risulta una valido sostituto dei comuni antipulci di sintesi chimica.

Benefici della cura a base di neem per gli animali

I benefici sono subito evidenti anche per gli animali: cani, gatti e anche cavalli, perché funziona come ottimo antiparassitario. Anche usato su graffi e morsi ha buone proprietà lenitive e rigeneranti dei tessuti cutanei. Sugli animali è un buon prodotto che previene e protegge da malattie come la leishmaniosi.

Modi d’Uso in campo veterinario e domestico

Sono molti i modi per poter trarre i benefici del Neem: questo non solo può contribuire a rendere il pelo e il manto dell’amico a quattro zampo più lucido, ma aiuta a tener lontani diversi tipi di insetti tra cui zanzare, mosche, tafani, pulci e zecche per la sicurezza e la salute dell’animale.

Lo si può utilizzare grezzo, quindi puro, oppure miscelato con altri oli vegetali o oli essenziali. Esistono in commercio prodotti per animali a base di Neem, come shampoo, lozioni spray, saponi oppure è possibile diluire pochi grammi di prodotto con acqua e sapone neutro delicato per creare un prodotto multifunzionale e che aiuterà a mantenere il benessere dell’animale e a migliorare l’igiene e la pulizia di cucce e lettiere.

  • Il modo più semplice per garantire gli effetti benefici e curativi dell’olio di Neem sulla pelle e sul pelo dell’animale è quello di massaggiare un paio di gocce di olio puro sul collo dell’animale, nel punto in cui ha più difficoltà a leccarsi e a pulirsi. L’odore del Neem terrà a lungo pulci e altri insetti alla larga e il nostro animale non potrà ingerire l’olio di Neem. L’olio di Neem si usa infatti prevalentemente per uso esterno, mentre l’uso interno viene spesso sconsigliato.
  • L’olio di Neem puro può anche applicare in altre zone del corpo, dove la cute è più arrossata o presenta irritazioni lievi, massaggiando delicatamente poche gocce di Neem diluite precedentemente in un altro olio vegetale più leggero.
  • Diluendo una piccola quantità di olio di Neem puro in mezzo litro o in un litro intero di acqua si può velocemente creare una lozione spray multiuso. Questa lozione può essere nebulizzata sul pelo e sulla pelle dell’animale per renderne il pelo lucido e per purificarlo, creando cosi anche un efficace effetto barriera contro i parassiti. Anche in questo caso pulci e insetti non saranno più un fastidio. Lo stesso spray (con l’aggiunta di un po’ di sapone neutro) può essere utile per pulire lettiera e cuccetta, garantendo il massimo della pulizia e dell’igiene in casa.
  • Si può creare un collare antipulci semplicemente intingendo una striscia di stoffa in un po’ d’acqua tiepida con qualche goccia di olio come repellente per pulci e zecche.
  • Un ulteriore utilizzo pratico è quello di aggiungere qualche goccia di olio al normale shampoo per l’animale poco prima di iniziare il bagnetto: l’olio contribuirà a lenire e purificare pelle e pelo dell’animale. Solamente in caso di irritazioni gravi è possibile usare dell’olio di Neem puro direttamente sulla pelle del cane o del gatto, anche se è sempre consigliabile diluirne un po’ in acqua o in un altro olio (in olio di mandorle per esempio).
Controindicazioni

Atossico e naturale, il Neem è particolarmente indicato qualora il proprio animale da compagnia risultasse allergico o intollerante ad alcuni additivi contenuti nei prodotti chimici: se conseguentemente all’applicazione dell’antipulci si verificano eritemi, vomito o eccessiva salivazione, è il caso di considerare l’utilizzo di un’alternativa maggiormente biocompatibile. Per chi preferisce questa soluzione ecologica a farmaci e prodotti chimici l’unico accorgimento da prendere è quello di non far ingerire l’olio al proprio cane o gatto o di utilizzarlo se l’animale è in calore in quanto l’olio potrebbe risultare problematico durante il periodo di gestazione: in quantità maggiori il Neem risulta un discreto anticoncezionale.

Che sia puro o diluito, è importante che l’olio di Neem venga applicato unicamente nei punti del corpo non raggiungibili con bocca e zampe dal nostro amico a quattro zampe. Infatti, nonostante non sia controindicata l’assunzione orale, il forte sapore potrebbe causare fastidio, oltre a limitare l’efficacia dell’olio di Neem qualora la parte trattata venisse lavata troppo presto.

Agricoltura Bio con l’olio di neem

Gli effetti benefici del Neem non sono solo legati alla cura, alla salute e alla bellezza di persone e animali, ma anche alla cura delle piante specialmente se si parla di agricoltura biologica, dove il Neem è un perfetto sostituto di molti altri prodotti chimici e nocivi. I diversi prodotti a base di Neem si usano per proteggere l’orto di casa, ma anche i terreni agricoli di grandi dimensioni. Inoltre ha un prezzo accessibile alla maggior parte di chi ne ha bisogno, al contrario di molti dei pesticidi chimici che si trovano in commercio.

Proprietà del neem per piante e terreno

I benefici in uso agricolo non sono molti, ma il Neem grazie alle sostanze contenute si rivela un potente rimedio naturale.

L’olio di Neem per l’agricoltura biologica e per le piante da interno sfrutta le sue proprietà organiche garantendo una poliedrica funzione di concime, fertilizzante e antiparassitario.

Il Neem ha un effetto riequilibrante: migliora il rendimento dei terreni scarsi di materia organica e la qualità delle piante. Grazie alla composizione in azoto, i suoi panelli riequilibrano il suolo e rinvigoriscono le piante, aumentandone il flusso della clorofilla e favorendo un colorito sano, verde e brillante.

Il Neem è anche un ottimo rivitalizzante e insetticida. Dona infatti immediato vigore alle piante grazie all’azione del suo principio attivo, ma è anche un ottimo repellente contro le varie tipologie di funghi e parassiti.

Infine una delle proprietà più importanti del Neem e dei prodotti a base di Neem utilizzati in agricoltura e giardinaggio è che si tratta di una sostanza completamente naturaleOltre ad essere uno straordinario concime e fertilizzante, il Neem impiegato per l’agricoltura biologica non inquina l’acqua e non è dannoso per piante e animali.

Benefici di trattamenti agricoli a base di neem

L’azione antiparassitaria e anti-insetticida del Neem è data dalla sostanza detta Azadiractina, il principio attivo presente nel Neem che è in grado di allontanare oltre 500 specie di insetti nocivi per le piante (l’azadiractina o azadirachtin A è un limonoide estratto dai semi dell’albero di Neem, impiegato in agricoltura come insetticida, acaricida e nematocida biologico). Tra i più comuni vi sono:

  • acari, compagni immancabili della polvere,si formano quando la circolazione dell’aria è scarsa e fa molto caldo. Sono invisibili ad occhio nudo, ma i segni lasciati dagli acari sulle piante sono facilmente riconoscibili: le foglie appaiono come se fossero bruciate;
  • afidi, detti anche pidocchi delle piante, compaiono spesso a causa di un’eccessiva quantità di concime nel suolo. Vanno a colpire soprattutto le foglie diminuendo la resa della pianta sia in termini di frutti e semi sia in termini di fotosintesi clorofilliana, e trasmettendo i loro virus, andando a danneggiare gli alberi e le foglie vicine;
  • funghi parassiti che causano l’oidio, una malattia delle pianteche colpisce le foglie, che assumono un colore biancastro e un aspetto polverulento;
  • lumacheche rosicchiano le piante e se non allontanate possono anche creare grossi danni, danneggiando interi raccolti;
  • zanzareche si riproducono nell’acqua stagnante, come per esempio i sottovasi, luogo ideale per la loro proliferazione.

Non solo! Un gruppo di esperti di risorse energetiche forestali della FAO ha riconosciuto il valore del Neem nel suo straordinario potenziale contro la desertificazione, elencandolo tra le specie che meritano la priorità assoluta nei paesi tropicali delle zone secche. Grazie alla sua ottima capacità d’adattamento ai climi caldi e secchi, l’albero del Neem è divenuto una delle specie che vengono piantate più spesso nelle regioni aride e semi aride. Nelle aree del Sahel in Africa, il Neem viene piantato soprattutto come frangivento. Inoltre si usa nella produzione di legna da ardere e per la preparazione di medicamenti.

Esiste anche una rete internazionale per il Neem, fondata nel 1994 e che concentra oggi le sue attività sulla prospezione e la valutazione della diversità genetica del Neem. Gli istituti nazionali di 23 paesi asiatici, africani, sudamericani ed europei collaborano al progetto. La direzione generale invece è garantita dalla FAO, l’organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura delle Nazioni Unite. Il supporto tecnico di ingegneri e chimici viene fornito dal Centro Danida delle sementi forestali che fa parte dell’Università di CopenhagenNumerose altre organizzazioni pubbliche e private incoraggiano e sostengono lo sviluppo degli studi sul Neem, oltre alla coltura della pianta stessa. Al momento sono in corso numerosi studi sull’utilizzo degli estratti naturali di Neem e sulle sostanze chimiche per degli impieghi industriali. Vengono studiate le loro proprietà pesticida per incoraggiarne l’uso nell’agricoltura biologica presso le comunità agrarie dei paesi in via di sviluppo.

Modi d’Uso in agricoltura

Sono molti i modi per trarre vantaggio dalle proprietà organiche del Neem in agricoltura. Di seguito vi forniamo qualche esempio su quali prodotti al Neem preferire, come e in che quantità utilizzarli.

  • Olio di Neem. Per poterlo utilizzare è sufficiente diluirlo in acqua, con un rapporto di1 a 10. Se se ne fa un uso casalingo, quindi con piccole dosi, ne basta un cucchiaio per un litro d’acqua. Una volta miscelato l’olio di Neem, lo si spruzza sulle piante la sera dopo il tramonto; è consigliabile vaporizzare dal basso perché la soluzione venga assorbita meglio dalle foglie della pianta da trattare. Qualora dovesse avanzare parte del composto di Neem e acqua, è possibile utilizzarlo per irrigare il terreno o per tenere lontane le zanzare e evitare che si riproducano nei depositi d’acqua stagnante, come ad esempio i sottovasi.
  • I panelli di Neem. Questi sono un efficace fertilizzante equilibrante organico azotato. Diversi studi hanno già dimostrato come il Neem sia un ottimo concime e un repellente per parassiti dannosi, in grado di rallentare il processo di nitrificazione dell’azotoe quindi scongiurare il dilavamento di azoto nitrico in eccesso. I panelli di Neem sono completamente naturali perché non inquinano né l’ambiente né l’acqua. I panelli producono un effetto paragonabile ai concimi chimici a cessione graduale. Sono un prodotto di facile impiego perché a forma di bastoncini predosati che devono solo essere inseriti nel terreno di piante in vaso e non, cosi come di piante da frutto e bonsai. L’arricchimento del terreno con panelli di Neem garantisce uno sviluppo migliore dei vegetali rendendoli più sani e resistenti agli eventuali attacchi di svariati patogeni, ne incrementa e sostiene la fioritura, mantiene la giusta acidità del terreno e contrasta lo sviluppo delle uova di parassiti e insetti, fornisce maggiore nutrimento alle piante e aumenta il contenuto dell’humus. Migliora e aumenta il flusso della clorofilla donando un colorito più brillante alle piante. Idealmente va somministrato durante la stagione vegetativa, cioè da marzo a giugno e da settembre a ottobre.
  • Il rivitalizzante fluido al Neem. Si tratta di una soluzione concentrata dalla tripla azione per piante e terreno Permette di nutrire, rivitalizzare e proteggere le piantee può essere applicato già dopo il trapianto. Non è solo rinvigorente per le piante, ma anche riequilibrante e fertilizzante per il terreno: riequilibra la microflora e favorisce la proliferazione dei lombrichi. Il rivitalizzante fluido al Neem è inoltre repellente per funghi e parassiti e svolge un ottimo effetto di protezione delle piante come antiparassitario e fungifugo naturale. Si tratta di un’ottima alternativa all’impiego di prodotti chimici sulle piante. Il rivitalizzante fluido al Neem è anche regolarmente iscritto al registro fertilizzanti del Ministero delle Politiche Agricole e il suo utilizzo è ammesso e apprezzato in agricoltura biologica. Trarre vantaggio dal suo uso è molto facile: è solubile in acqua e può essere usare come base per la preparazione di uno spray per piante e terreni. Basta sciogliere 2 o 3 grammi di prodotto in un litro d’acqua, miscelare bene, e spruzzare con un irroratore su piante e terreno. La miscela ottenuta può essere utilizzata a cicli di 7 o 10 giorni e aiuta a combattere la formazione di nematodi.

 

SPRUZZATO

  • Miscelato con acqua, in rapporto mediamente di 1:100 (1 litro olio e 99 litri acqua) può essere nebulizzato (a basso volume e a sole calato, in quanto fotosensibile) su vaste superfici (come in agricoltura biologica) e su persone, animali ed i luoghi in cui si soggiorna, anche all ’aperto (giardini, siepi, piante, orti e frutteti).

    Per un metodo casalingo: diluire poche gocce di olio di Neem in 1 litro di acqua tiepida o in acqua a temperatura ambiente alla quale andrà aggiunta una scaglia di sapone di Marsiglia (per scioglierlo) e irrorare con un piccolo spruzzatore a mano. Per superfici più estese sarà utile un irroratore a spalla.


    SPALMATO

    Per proteggere meglio i bambini, gli animali domestici e le persone più sensibili, aggiungere qualche goccia di olio di Neem ad una crema da spalmare sulle parti scoperte del corpo.

     

    LARVICIDA

    Qualche goccia di olio di Neem in acqua stagnante (sottovasi, vasi con fiori, grondaie, piccoli depositi non copribili, ecc.) impedisce alle larve di zanzara di raggiungere il pieno sviluppo.

Scrivi una recensione

Nome:


La Tua Recensione: Nota: Il codice HTML non viene tradotto!

Punteggio: Negativo           Positivo

Inserire il codice nella casella seguente: